Tutti gli articoli

Tutti gli articoli del Cinema semplice.


  • Fanny e Alexander – Summa
    Fanny e Alexander (1982) è l’ultima opera da regista di Ingmar Bergman, per molti versi considerabile il punto di arrivo della sua produzione. A fronte di un budget molto ridotto – appena 6 milioni di dollari – l’incasso fu corrispondente alle spese produzione… Di cosa parla Fanny e Alexander? Svezia,…
  • Dune – Il prologo necessario
    Dune (2021) di Denis Villeneuve è il primo capitolo della probabile trilogia di film tratti dal ciclo di romanzi cult di Frank Herbert. Anche per via di una distribuzione criminale – negli Stati Uniti uscì allo stesso tempo al cinema e sul servizio streaming della Warner Bros – non fu…
  • Tokyo Godfathers – L’impossibilità del ritorno
    Tokyo Godfathers (2003) è una delle opere più celebrate della filmografia del compianto Satoshi Kon, un unicum nella sua produzione per il taglio più realistico ed ironico. A fronte di un budget stimato di 2.4 milioni di dollari, incassò appena 847 mila dollari in tutto il mondo. Di cosa parla…
  • Coming soon…
  • Coming soon…
  • Sussurri e grida – Parenti assenti
    Sussurri e grida (1972) è una delle opere più tarde della filmografia di Ingmar Bergman. A fronte di un budget contenuto – appena 450 mila dollari – fu nel complesso un buon successo, con 3,5 milioni di incasso. Di cosa parla Sussurri e grida? La povera Agnese sta morendo di…
  • West Side Story – Terrible time in America
    West Side Story (2021) di Steven Spielberg è il remake dell’omonimo cult cinematografico del 1961, tratto dal musical di Leonard Bernstein. Purtroppo, il progetto si è rivelato un grande insuccesso commerciale: a fronte di un budget piuttosto importante – 100 milioni di dollari – ne ha incassati appena 76 in…
  • Avatar: La leggenda di Aang – Una crescita a tappe
    Avatar – La leggenda di Aang (2005-2008) di Michael Dante DiMartino e Bryan Konietzko è una serie animata di produzione statunitense, ma con grandi influenze derivanti dal panorama orientale. In Italia la serie è andata in onda sul canale Nickelodeon fra il 2005 e il 2010. Se non sapete niente…
  • Il cigno nero – Lineare
    Il cigno nero (2010) con protagonista Natalie Portman, è fra le opere più note della filmografia di Darren Aronofsky. A fronte di un budget abbastanza contenuto – 13 milioni di dollari – fu un grande successo al botteghino, con 330 milioni di dollari di incasso. Di cosa parla Il cigno…
  • L’ora del lupo – L’incubo privato
    L’ora del lupo (1968) è un’opera minore della filmografia di Ingmar Bergman, in cui il regista svedese sperimenta con l’elemento fantastico e orrorifico. A fronte di un budget sconosciuto – ma come sempre probabilmente piuttosto basso – incassò 250 mila dollari in tutto il mondo. Di cosa parla L’ora del…
  • The Fabelmans – La magia del cinema povero
    The Fabelmans (2022) è l’ultima opera di Spielberg, e quella più personale della sua produzione. Più che un film, un commosso e sentito omaggio alla sua famiglia. Purtroppo, a fronte di un budget di 40 milioni di dollari, ne ha incassati appena 45… Candidature Oscar 2023 per The Fabelmans (2022)…
  • Ready Player One – È solo un gioco?
    Ready Player One (2018) di Steven Spielberg, benché non sia stato forse l’incredibile successo economico che ci si aspettava, è diventato in poco tempo un piccolo cult. Infatti, a fronte di un budget di 175 milioni di dollari, ha incassato appena 600 milioni di dollari in tutto il mondo. Di…
  • Anatomia di una caduta – Dissezione
    Anatomia di una caduta (2023) di Justine Triet è stato uno dei film più chiacchierati della Stagione dei Premi 2024, grazie alla vittoria della Palma d’Oro a Cannes. A fronte di un budget molto ridotto – appena 6,2 milioni di dollari – complessivamente è stato un successo commerciale: 26 milioni…
  • Requiem for a dream – Dipendenti e soli
    Requiem for a dream (2000) è forse l’opera più profondamente sperimentale di Darren Aronofsky. A fronte di un budget molto contenuto – 4,5 milioni di dollari – non fu un grande successo commerciale, con appena 8 milioni di incasso. Di cosa parla Requiem for a dream? Harry è un tossicodipendente…
  • Persona – Divorare l’io
    Persona (1966) di Ingmar Bergman, con protagoniste Bibi Andersson e Liv Ullmann, è una delle opere più profondamente sperimentali della produzione dell’autore svedese. A fronte di un budget sconosciuto – ma probabilmente molto basso – incassò circa 90 mila dollari in tutto il mondo. Di cosa parla Persona? Elisabeth Vogler…
  • Captain Marvel ritornerà?
  • The Marvels — Un film ad ostacoli
    The Marvels (2023) di Nia DaCosta è il sequel di Captain Marvel (2019). A differenza del primo capitolo, la pellicola è stata un pesante flop commerciale: con budget di circa 220 milioni di dollari, ha incassato appena 206 milioni in tutto il mondo… Di cosa parla The Marvels? Per uno…
  • Captain Marvel – Un simbolo vuoto
    Captain Marvel (2019) di Anna Boden e Ryan Fleck è stato uno dei più grandi successi commerciali dell’MCU – che fosse per il personaggio o per la vicinanza ad Endgame (2019), è ancora un mistero. Infatti, a fronte di un budget di 152 milioni di dollari, ha incassato 1,1 miliardi…
  • Cowboy Bebop – See you…
    Cowboy Bebop (1998-1999) di Shin’ichirō Watanabe è una delle più importanti serie di culto anime, di genere fantascienza-avventura. La serie andò in onda in Italia solamente a partire dal 1999, su MTV nella fascia serale. Se non sapete niente di Cowboy Bebop, continuate a leggere. Se invece siete i massimi…
  • The Holdovers – Il club dei soli
    The Holdovers (2023) di Alexander Payne è stata la grande rivelazione della stagione dei premi 2024, facendo incetta di riconoscimenti. A fronte di un budget di circa 70 milioni, si sta purtroppo rivelando di un grande insuccesso commerciale, con appena 30 milioni di incasso… Candidature Oscar 2024 per The Holdovers…